Il Progetto

Implementare la PAC nel territorio italiano

imPACt – Il progetto imPACt si configura come una campagna d’informazione e comunicazione sui temi cardine della nuova PAC 2014-2020 che rispondono contestualmente alle misure di salvaguardia dell’ambiente e guardano agli obiettivi dell’Europa 2020: sicurezza alimentare, alimentazione di qualità, salvaguardia delle risorse naturali, mitigazione del clima.

Tematiche e obiettivi – L’agricoltura sostenibile di qualità, che tiene conto della salute dei cittadini, può contribuire a fornire importanti servizi ambientali come la difesa idrogeologica, la prevenzione da frane, dissesti e allagamenti, l’assorbimento dell’anidride carbonica nel suolo e il mantenimento della sostanza organica del terreno. Proprio per questo il progetto imPact si propone di valorizzarla e contribuire alla crescita delle buone pratiche di coltivazione.

Anche in virtù dei cambiamenti climatici in atto, promuovere l’utilizzo di prodotti biologici, più sani e sicuri dal punto di vista alimentare, contribuisce a sviluppare una maggiore consapevolezza nella popolazione europea, come richiesto dalle linee guida della Politica Agricola Comune (PAC), con la misura Greening che cerca di incoraggiare e valorizzare gli imprenditori che producono nel rispetto dell’ambiente e della qualità produttiva.

La biodiversità è il capitale naturale del Pianeta, in grado di offrirci beni e servizi di vitale importanza come il cibo, l’assorbimento di emissioni di anidride carbonica, la regolazione delle acque, la fornitura di materie prime. Il progetto imPact vuole difenderla anche attraverso la riscoperta delle eccellenze delle produzioni italiane, praticate dai custodi e dagli ambasciatori del territorio.

Aree e tempi di sviluppo del progetto – Co-finanziato dalla Commissione europea, che ha tra le sue priorità quelle della nuova PAC, imPact viene realizzato in 11 regioni italiane: Toscana, Lazio, Calabria, Puglia, Campania, Molise, Basilicata, Emilia Romagna, Sicilia, Lombardia e Piemonte.

Durata: 1° maggio 2016 – 30 aprile 2017.

Chi realizza e promuove imPACt? – Promosso e realizzato da Circolo Festambiente, organizzazione italiana non-profit fondata nel 1992. L’associazione ha sviluppato numerose iniziative di sensibilizzazione e campagne di comunicazione nazionali ed internazionali per la protezione e la conservazione dell’ambiente, del patrimonio naturale e culturale, l’agricoltura e i prodotti biologici, le produzioni locali, promuovendo la filiera corta e i prodotti a km zero. L’associazione realizza campagne di educazione e sensibilizzazione ambientale ed è sede permanente del Centro di Educazione Ambientale “Il Girasole” e organizza attività di educazione ambientale per i bambini e per gli adulti (www.festambiente.itwww.legambienteilgirasole.it).

I commenti sono chiusi.